Rocca Imperiale_non solo il castello

 

Svegliarsi respirando il profumo dei dolcissimi limoni, aprire la finestra e ammirare un paesaggio da cartolina, passeggiare sul lungomare lasciando che salsedine si imprima sulla propria pelle: sensazioni irripetibili, che solo borghi da favola come Rocca Imperiale possono regalare.

Un soggiorno nella “piccola Tropea”, gioiello prezioso incastonato nell’area dell’alto Ionio cosentino, a due passi dalla Basilicata, non è semplice da spiegare. Quando pensiamo a Rocca Imperiale, associamo spesso l’immagine del comune all’arcinoto Castello Federiciano, il monumento “di punta” del borgo; è un’intuizione piuttosto riduttiva, però, perché il paese di Rocca Imperiale ha davvero tantissimo da offrire ai suoi turisti, a partire da una soluzione di soggiorno irripetibile: un bed and breakfast a due passi dal Castello, un autentico “tuffo” nella storia del borgo.

Bed & Breakfast a Rocca Imperiale: l’avventura ha inizio

Prenotare una stanza in un b&b ai piedi del Castello non è solo una soluzione economicamente appetibile, ma rappresenta una chance unica di potersi muovere con disinvoltura per le strade di Rocca Imperiale, raggiungendo con facilità il centro del borgo, respirando l’atmosfera medievale offerta dai vicoli, dalle chiese, dalle innumerevoli attrazioni presenti nel centro storico.

Una volta aperti gli occhi dopo un piacevole sonno ristoratore, l’avventura tra le strade della bella Rocca Imperiale ha inizio. Percorrendo una discesa ripida, appena raggiunta la piazza della “Scaella”, assistiamo già ad un primo, piccolo “miracolo della natura”: basta volgere lo sguardo verso il cielo per ammirare le colline e i rigogliosi alberi di fichi d’India e di olivo che colorano il panorama di Rocca Imperiale.

Dopo aver riempito il nostro sguardo con questa vista mozzafiato, raggiungiamo il centro del borgo percorrendo la “strada del limone” e ammiriamo i monumenti storici della “perla dello Ionio”: in primis, la Chiesa di Santa Maria in Cielo Assunta, la più importante di Rocca Imperiale, l’apripista delle innumerevoli strutture religiose presenti nel borgo. Nota anche con il nome di Chiesa dell’Assunzione della Beata Vergine Maria, è la prima chiesa di Rocca Imperiale, che sorse circa nel 1239 e fu eretta in stile romanico puro.

Altri edifici e attrazioni religiose degni di nota a Rocca Imperiale sono:

  • La Chiesa della Visitazione della Beata Vergine Maria, che presenta al suo interno importantissimi opere d’arte, come il Tabernacolo e un ambone a ridosso dell’altare, in prossimità del quale possiamo ammirare il Battistero, con la base in bronzo a tuttotondo raffigurante una colomba, che sostiene una grossa coppa di marmo. A completare l’opera, un coperchio in bronzo raffigurante un bassorilievo di San Giovanni Battista alle estremità;
  • La Cappella del Carmine, piccola ma particolare, dalle origini semisconosciute (la struttura potrebbe risalire agli inizi del XVII secolo), con al suo interno la statua della Madonna del Carmine;
  • Il Santuario delle Cesine, edificata sotto il titolo di Santa Maria della Nova per volere di un principe pellegrino. Una tradizione, questa, che potrebbe celare forse un fondo di verità; quel che è certo è che alla cappella delle Cesine è legato il culto della Madonna della Nova, celebrato il primo e il secondo giorno di luglio.

Il Monastero dei Francescani, tra sacro e profano

Non solo una struttura religiosa, ma un contenitore di attrazioni variegate, capaci di catturare l’attenzione di grandi e piccini: questo è il Monastero dei Francescani di Rocca Imperiale, edificio contenente al suo interno la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, la Biblioteca Comunale e – ciliegina sulla torta – il fantastico Museo delle Cere. All’interno di quest’ultimo sarà possibile ammirare delle fedeli riproduzioni a grandezza naturale di alcuni tra i più importanti personaggi storici determinanti non solo per le sorti di Rocca Imperiale, ma dell’intera Nazione, a partire da Federico II.

Sole, mare, limoni: l’altro volto di Rocca Imperiale

Il “borgo più bello d’Italia” non offre solo a turisti italiani e stranieri luoghi di interesse culturale e religioso. Optando per una soluzione di soggiorno presso uno dei b&b siti nella parte marina del borgo, sarà un gioco da ragazzi accedere al celeberrimo lungomare di Rocca Imperiale: immergersi nelle acque cristalline dello Ionio, passeggiando su una spiaggia pulita e sorseggiando un cocktail in uno dei locali presenti nella zona è un’esperienza da provare e, possibilmente, ripetere all’infinito.

In caso di spostamenti in automobile, bisogna considerare la presenza di aree di sosta a ridosso del lungomare: si tratta di parcheggi liberi, quindi non sempre disponibili. Altro aspetto da considerare quando programmiamo la nostra vacanza a Rocca Imperiale riguarda il divertimento “extra” del quale potremo beneficiare portando direttamente da casa attrezzature come quad, canoa o motociclette: esistono, infatti, alcuni aspetti che esercenti e Amministrazione stanno cercando di perfezionare per rendere il soggiorno nel borgo indimenticabile per i propri clienti.

E’ proprio sulla morfologia così speciale di questo borgo che gli autoctoni puntano per attrarre la tipologia più variegata di turisti possibile. Rocca Imperiale è una location ideale per gli amanti del trekking, piuttosto che degli sport marini – presso l’area dello Scoglio Cervaro, vicino a Nova Siri e Policoro, nei mesi primaverili viene concessa ai ragazzi frequentanti istituti professionali la possibilità di prendere parte a lezioni di nautica -; è possibile, inoltre, partecipare ad escursioni in quad ad Oriolo, comune vicino al borgo.

Non possiamo, infine, non citare il “cavallo”, anzi, il “frutto” vincente di Rocca Imperiale: il limone IGP, oro del borgo, il cui profumo proveniente dagli innumerevoli limoneti presenti in zona inebria i vicoli del borgo, dal centro sino alla spiaggia, regalando ai turisti un ricordo “olfattivo” impossibile da dimenticare.